Route 22: Disabilita i tuoi limiti!

Route 22: Disabilita i tuoi limiti!

In collaborazione con

Sposato e presentato da Progetto 22, Route 22 vuole raccontare come Massimo, un ragazzo che a 18 anni ha subito l’amputazione di una gamba a causa di un incidente in moto, e lottato per 18 mesi contro l’amputazione del femore incontra Andrea, che alcuni anni prima di lui ha subito lo stesso destino.

Massimo ora ha 20 anni, è amante dei motori e pratica diversi sport tra cui scuba diving, apnea e trekking. Andrea è un atleta paralimpico e gira nelle scuole per raccontare ai ragazzi la sua storia. Il loro sogno era quello di vivere un’esperienza straordinaria, un’esperienza che ci ha portato sino ai confini del mondo, quindi fino a Capo Nord.

PROGETTO22 E IL GIRO D’ITALIA FORMATIVO

Progetto 22 nasce dal sogno di alcuni amici, questo sogno è stato coltivato e sviluppato negli anni fino ad oggi: il 5° Giro D’Italia Formativo è l’esempio di come il coraggio di inseguire i propri sogni è la chiave vincente.

Il coraggio di Andrea Devicenzi, che ha deciso di lasciare un posto fisso (di questi tempi non è facile) per inseguire il suo sogno di stare coi ragazzi e di aiutarli nel loro percorso di crescita. Oggi è un atleta paralimpico affermato e un mental coach.

Durante questo anno scolastico, grazie al fondamentale sostegno di Fondazione Vodafone e di OSO (che vi consiglio di visitare sul web), Progetto 22 visiterà 100 scuole in tutta Italia incontrando 40000 studenti raccontando la storia di Andrea e tante testimonianze che stimoleranno nei ragazzi un’analisi interiore che li porterà a capire che le 22 risorse di cui parla Progetto 22 sono dentro di noi, basta solo capire come tirarle fuori.

OGNI SPORT OLTRE: DISABILITA I TUOI LIMITI ATTRAVERSO LO SPORT

OSO – Ogni Sport Oltre è la prima piattaforma digitale che mette in rete tutte le informazioni utili a chi vuole praticare sport in Italia e creare una comunità di utenti fra persone con disabilità, le famiglie, gli istruttori ed i professionisti sportivi e tutti coloro che sono appassionati di sport, veicolando un modello inclusivo di partecipazione, perché lo sport sia davvero un’opportunità per tutti.

Capo Nord

Immagine 1 di 3