BANDO Expo Dubai 2020 “Il futuro parte da qui”

BANDO Expo Dubai 2020 “Il futuro parte da qui”

L’Intelligenza Artificiale premia i giovani lombardi e li fa volare a Expo Dubai 2020.

E’ l’obiettivo de Il Futuro parte da qui, progetto promosso da SediciMedia – IAd bambini ancora ODV in collaborazione con Fly University Project ONLUS e Fondazione Collegio delle Università Milanesi. Patrocinato da Regione Lombardia e Visionary Milano “Il Futuro parte da qui” è sostenuto da Italia Servizi Integrati e GDF Group.

L’iniziativa si rivolge a tutti gli under 35 che coltivano un interesse, una passione o un’attitudine verso i temi di Intelligenza Artificiale, innovazione e nuove tecnologie. I giovani, singolarmente o in team, avranno l’opportunità di sviluppare un’idea, un progetto o anche semplicemente delle proposte innovative che abbiano come tema «Intelligenza Artificiale al servizio delle nuove emergenze globali».

Il Bando è stato prolungato fino al 15 febbraio e si rivolge, in particolare, a studenti iscritti a facoltà Ingegneristiche, economiche o simili, a ragazzi iscritti a corsi di formazione ITS e IFTS, start up. Tutti under 35.

Per info www.flyunipro.org

Saranno venti i progetti che verranno selezionati e a cui verrà data la possibilità di partecipare a un viaggio esperienziale a Expo Dubai 2020, ideato e realizzato dalla Fondazione Collegio delle Università Milanesi, della durata di 7 giorni.
Il viaggio è pensato per offrire ai partecipanti un’esperienza internazionale con itinerari ed incontri esclusivi pensati per favorire l’interscambio culturale tra le delegazioni internazionali presenti a Expo Dubai 2020.

In alternativa, per chi non potesse partire, sarà corrisposta una Borsa di studio a sostegno del progetto da realizzare.

Gli autori dei migliori progetti presenteranno i loro lavori all’Innovation House di Regione Lombardia a Dubai di fronte alle Istituzioni Italiane, alle aziende del settore e a stakeholder internazionali.

Con l’iniziativa Woman4AI almeno 5 dei venti progetti che verranno premiati dovranno essere stati presentati da donne. L’obiettivo è di diminuire il gender gap ancora molto presente soprattutto in settori legati alla tecnologia, notoriamente appannaggio del sesso maschile.

Grazie a Fly University Project Onlus, che già sostiene con borse di studio studenti del Politecnico di Milano impegnati in percorsi di studi legati all’Intelligenza Artificiale, sei dei venti vincitori diventeranno Flyers e verranno accompagnati e supportati per entrare nel mondo del lavoro e trasformare la loro passione in futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.